Plutone&Marte: allarme dittatura!

 

La storia contemporanea ancora ricorda la terribile guerra che coinvolse il Mondo nell ‘900; guerra di etnie, saperi, poteri che non risparmiò niente e nessuno. Analizziamo quindi i protagonisti del mondo dittatoriale per capire quali sono state le cause del loro successo e della loro formazione.

Benito Mussolini

image Il duce nostrano nasce sotto il segno del Leone, il Re dello Zodiaco non poteva che marchiare a fuoco uno dei più famosi dittatori che la storia contemporanea poteva darci, la determinazione e ambizione mista all’egocentrismo solare formano un uomo che fra battaglie ed ideali fomenterà la Dittatura nella penisola. Nelle biografie di Benito Mussolini risalta la sua forte ribellione verso la società che si esprime principalmente tramite i mass media (ricordiamo l’Avanti e i suoi famosi discorsi) caratteristiche presenti nel suo Marte in Gemelli che sorprendentemente cade in VII casa (il rapporto con gli altri) da questo capiamo la sua forte carica verbale che faceva breccia principalmente nei cuori del suo habitat di influenza. Questa persuasione emozionale inoltre è amplificata da Giove in Cancro che dona un fascino quasi mitologico al soggetto nonché il Plutone in VII che lo rende alquanto persuasivo. Il duce dunque dimostra dal suo tema natale una duplice natura, Venere in Cancro lo dipinge come un sentimentale dedito alla famiglia (ebbe 5 figli ed una sola moglie) la Luna in VII mostra anche l’importanza della compagna nella sua vita vista come punto di riferimento morale ma il Saturno in Gemelli nonché in VII casa mostrano il risvolto della medaglia passato alla storia cioè il cinismo, l’autoritarismo, il forte moralismo, il senso forzato per la precisione, la freddezza e la diffidenza mascherata dal senso di imporre le proprie idee su quelle avversarie spesso o meglio solamente con la forza (Marte in VII). Questo sdoppiamento fra i sentimenti (Venere e Giove) e la maschera totalitaria (Saturno e Marte) avranno sicuramente creato un forte conflitto interiore, un mixer esplosivo fra angoscia, sentimenti e ambizione (il Sole in IX casa palesa le voglie espansionistiche del suo governo) che spesso lo portarono ad una speculazione morale (Mercurio in IX) con tratti incoerenti per poter realizzare il suo sogno basato su un riconoscimento sociale. E’ interessante capire la posizione di Giove in VIII casa che secondo me rappresenta la fortuna di B.Mussolini, infatti essa indica un insieme di eventi fortunati che porteranno al successo l’individuo considerando l’immobilità del Regno di Savoia ed il consenso ottenuto possiamo affermare che questa fortuna si è ben realizzata. Quel Mercurio in Gemelli descrive al meglio il carattere mussoliniano essendo foriero di grande capacità verbale, ottimo utilizzo della parola, grande comunicazione affiancato dall’idealismo di Nettuno in Toro, il che mostra anche un certo edonismo (secondo alcune fonti prima di sposare Rachele Guidi ebbe una relazione con una ragazza austriaca) ma anche da un Plutone in Gemelli che accende di polemica la sua attività oratoria con un forte culto della personalità; l’ammasso planetario in Gemelli con un forte elemento aria e acqua non fanno che confermare il discorso fatto in precedenza. Sicuramente la politica era scritta nelle stelle ricordiamo che la sua IV casa cade in Pesci, segno dell’eloquenza e degli ideali, posizione che sancisce la forte emulazione del padre intento naturalmente nell’attività politica.

 

Adolf Hitler

image Il Fuhrer nasce sotto il segno del Toro, similmente al precedente mostra una certa determinazione ed ambizione questa volta più fredda e cinica (l’elemento terra qui è ben espresso) che come vedremo cadrà nelle leggi razziali. Similmente a Mussolini ritroviamo un ammasso planetario in VII casa (le relazioni) naturalmente in Gemelli quindi anche in questo caso la parola sarà lo strumento principale della Dittatura. Il culto della personalità è ancora denunciato da Plutone in Gemelli, il carpire ed utilizzare i sentimenti (in questo caso patriottici) della società è ancora evidenziato da Venere e Nettuno che danno una carica persuasiva basata non soltanto sul fermento polemico ma anche sulla capacità di illudere tramite il sogno e gli ideali. Mercurio, in questo caso, lo ritroviamo in VI casa assistito dal Sole e da Marte denotante una volontà accanita da parte di A.Hitler di ricevere il consenso delle masse utilizzando ancora una volta la persuasione molte volte sensuale delle parole nonché un intolleranza (data da Marte) che purtroppo è sfociata nel Genocidio (ricordiamo che la VI casa rappresenta la sessualità nonché la procreazione quindi non stupisce che Hitler abbia utilizzato mezzi genetici per legittimare la sua tesi razzista). L’angoscia esistenziale che abbiamo riscontrato in Benito qui si trasforma in un’ossessione fra moralità ed edonismo in senso utilitaristico, l’opposizione Venere (piacere) e Saturno (dovere) non può che avvalorare la tesi; inoltre la congiunzione Venere Retrograda e Marte mostra una visione del Sesso alquanto distorta spesso ossessiva. L’elemento femminile è sicuramente molto forte in questo tema natale la congiunzione Luna-Giove e Nettuno-Plutone evidenziano un attaccamento alla madre molte volte idealizzata inconsciamente ed un rigetto verso l’unione forzata anche se la IV casa in Acquario potrebbe presumere una predisposizione verso i bambini non costante. Le differenze sostanziali fra Mussolini ed Hitler riguardano innanzitutto l’alone di mistero che circonda il secondo denunciato da Urano in XII nonché da Giove in Capricorno che mostrano una predisposizione verso studi particolari aventi in sé la soluzione per determinate questione che vanno aldilà della semplice politica mentre nel secondo riscontriamo un carattere più semplice e cristallino. In secondo luogo abbiamo il cinismo esasperato del secondo che sradica qualsiasi forma di umanità ed il cinismo malleabile del primo tutto protratto verso la realizzazione di un utopia. I punti in comune naturalmente rimangono il Plutone in Gemelli (culto della personalità), il Marte verbalmente violento ed il senso di supremazia caratterizzato dalla VII casa.

 

Il Patto d’Acciaio e la Repubblica di Salò

image Il 22 Maggio 1939 a Berlino l’Italia e la Germania firmano il famoso Patto d’Acciaio di mutua assistenza. Notiamo subito che il protagonista di questi transiti è Nettuno posto nel caso di Mussolini in X casa palesando il carattere utilitaristico e politico della sua manovra (Nettuno ha illuso il duce di poter predominare, tramite l’unione col più forte fomentata da Saturno in VII, ristabilendo l’economia stessa dell’Italia) mentre Hitler ritrova Nettuno in XI chiarendo definitivamente la stima proverbiale che riservava verso l’amico dittatore italiano da cui sembra prese spunto. La congiunzione Saturno-Mercurio nel tema di A.Hitler inoltre presume una visione di intenti identica all’alleato cosa che verrà confermata anche se con qualche ricorso dal Marte in III casa del tema di B.Mussolini.

Il 23 Settembre 1943 verrà inaugurata la Repubblica di Salò ultimo pilastro della resistenza fascista in Italia e teatro di una ormai palese sconfitta determinata dal burattinaio tedesco. Urano in Gemelli denuncia l’opportunismo di Hitler nell’utilizzare il nome del Duce come miele catalizzatore, la congiunzione Nettuno-Venere invece manteneva stabili gli ideali e le illusioni di vittoria anche se le battaglie e risorse cominciavano a scemare in modo problematico, Venere in quadratura a Urano invece dava vita a rotture, tradimenti ed incomprensioni che isoleranno definitivamente la Germania e porteranno alla sua sconfitta.

Copyright © 2018 Il Giardino delle Esperidi - Blog , Blogger