Saturno&Marte: Cocktail per un delitto!

 

Anna Maria Franzoni

Il caso Cogne è sicuramente l’enigma di inizio millennio più quotato in assoluto, molte sono state le proposte sulla colpevolezza o innocenza di Maria Franzoni ma poche sono risultate certe ed ancora il velo di Maya aleggia sull’omicidio del piccolo Samuele. Armandoci di calcoli astrologici andiamo a vedere i transiti planetari di quel fatidico 30 gennaio 2002.

Anna Maria Franzoni nasce sotto il segno del Leone, focosa e reattiva dimostra la sua determinazione e resistenza, tipica di questo segno, nel mandare avanti dopo un lungo periodo di esame la sua causa che grida la presunta innocenza. Urano posto in Bilancia mostra la sua forte rigidità morale la quale spesso diventa una carcere alternando momenti di forte coerenza a scatti di freddezza e cinismo che presumibilmente hanno portato nel corso del tempo varie rotture; peculiare è Saturno in Gemelli indicante una psiche alquanto particolare ricca di ossessioni mascherate da un alone di innata sicurezza e presunzione, il Pianeta in questo segno favorisce le forti depressioni delle quali sicuramente è stata vittima. Il Quadrato Giove-Sole indica una personalità egocentrica che spesso può cadere in scontri diretti con la società o addirittura con la giustizia visto che il grande pianeta è il detentore delle leggi e il Sole rappresenta l’Io profondo ed inconscio, a concludere il circolo psicologico è Nettuno che entra anch’esso in quadratura denotando la forte instabilità emotiva che ha determinato l’assorbimento di ansie e preoccupazioni difficilmente esternate, ricordiamo che Nettuno in questa posizione favorisce la fantasia e l’immaginazione che in transito negativo può risultare letale. Marte invece dalla sua posizione uraniana in Acquario avverte della grande integrità ideologia che caratterizza il soggetto, l’esaltazione per i grandi ideali è tipica anche del Leone che appellandosi alle innate capacità di leadership peculiari del Sole, guerreggia per raggiungere l’obiettivo prefissato e A.M. Franzoni non sembra fare eccezione. La freddezza, austerità, rigidità, fermezza e coerenza sono ancelle che l’hanno seguita spesso in questi lunghi anni (Saturno e Marte) tanto da colpevolizzarla di cinismo, elemento che ci sta a pennello se calcoliamo la sua battaglia con se stessa che fece nascere una duplice Signora Franzoni, integra la prima debole la seconda. Questi elementi possono, in ambito astrologico, parlare di colpevolezza?

 

    La risposta è alquanto difficile, mi è capitato sovente di incontrare temi natali che rispondessero alle stesse caratteristiche ma che non hanno prodotto, almeno per il momento, lo stesso tragico risultato ecco perché mi sono avvalso dei transiti planetari, cercando di capire se qualche pianeta ha stimolato i preesistenti portando all’esplosione emotiva di A.M.Franzoni. Nel giorno fatidico la vita della Franzoni doveva risultare molto piacevole come denuncia l’ammasso di pianeti in IX casa (il divertimento), spensieratezza, voglia di vivere condivano bene il rapporto familiare instauratosi col tempo. Ma il quadretto della famigliola felice era contornato da alcune nubi nere: innanzitutto Nettuno in VIII casa infastidiva notevolmente gli altri Pianeti portando illusioni, ossessioni e cattivi pensieri gravitanti intorno alla malinconia che caratterizza il soggetto, Marte in XI invece riportava alla luce vecchi rancori col partner concentrandosi in scaramucce e gelosie varie ma piatto forte della conformazione planetaria è Saturno in netta congiunzione con il Saturno Natale che come abbiamo visto era la causa principale della rigidità morale problematicamente depressiva, Urano di certo non aiuta affatto la situazione il suo transito infatti causa spesso manovre nuove mai intraprese dall’individuo le quali possono far sorgere notevoli sospetti. Che queste concause abbiano incastrato A.M.Franzoni? il mistero rimane irrisolto!

Erika De Nardo

Spostiamoci a Novi Ligure per concentrarci su un altro caso che ha destato lo stupore di milioni di italiani, l’assassinio di Susy e Gianluca De Nardo per mano di Erika e Omar, al tempo fidanzati complici del misfatto. Anche in questo caso torniamo al giorno fatidico con un piccolo excursus sul tema natale della ragazza.

Abbiamo visto in precedenza che le cause di una presunta follia da parte della Franzoni siano state evidenziate da 3 pianeti Saturno, Urano e Marte stesso discorso vale per Erika, da questo notiamo come i pianeti lenti hanno un peso decisivo nella psiche dell’uomo. Saturno di nascita si trova in XI casa, precisamente in Scorpione, il che denota una forte componente solitaria e meditativa portata verso l’eccesso e l’oscurità dell’inconscio ben evidenziata dal segno acquatico; Saturno così disposto porta a momenti di forte scoraggiamento, di insicurezza e aggressività già riscontrato nel caso della Franzoni. La sfera sacrificata da questo transito è quella delle amicizie, sovente scarse, difficili, brevissime… l’eccessivo cinismo, i lunghi silenzi e la freddezza saturniana non facilitano certo il lato sociale il quale è ridotto ad amici fidati spesso confusi per innamorati, la delusione prossima attiva il lato “marziale” posto sempre in XI casa con violente e verbali ripicche. Notiamo subito che Saturno forma un opposizione con il Sole, aspetto che mostra un forte conflitto con le autorità ed in particolare con il padre visto come adulto conservatore ed insensibile inquisitore, da questo potremmo supporre che il verso destinatario delle coltellate fosse lui? La forte componente cattolica riscontrata nella famiglia estrinseca l’Urano posto in XII casa la quale a sua volta cade in Sagittario segno della spiritualità, dunque è da sottolineare che il dibattito interno doveva girare intorno a questo fattore, le capacità rivoluzionarie di Urano che potevano sfiorare l’immorale probabilmente risultavano “blasfeme” agli occhi della composta famiglia De Nardo. Secondo me la Spiritualità in Erika era molto forte, visto il Nettuno in Capricorno e forse più ascetica di quella familiare ma naturalmente interpretata in forma individuale e personale, forma che mal si adattava a quella austera del padre. Il Sole opposto a Plutone mostra la duplicità che si viene a crearsi in questi soggetti con un Saturno problematico, l’Io spirituale non veniva espresso o meglio era soppresso dall’immagine ferrea creata in seno alla famiglia e alla società. Ricordiamo inoltre che Erika nasce sotto il segno del Toro con Sagittario come ascendente quindi il conflitto tra materialità (immagine sociale) e spiritualità (immagine interiore) era più che palesato.

 

Torniamo al 21 Febbraio 2001 ed esaminiamo i due Pianeti che hanno rivestito un ruolo importante nel caso precedente; Saturno è in V casa (il divertimento) il che sottolinea la battaglia interiore che Erika stava affrontando da un po’ di tempo, dove al divertimento era permesso il solo passaggio veloce, questo Saturno si oppone fortemente al Marte in XII a sua volta in congiunzione col Marte Natale ed in Sestile col Saturno di Nascita. Il gioco è fatto, anche in questo caso i 3 pianeti comunicano tra loro e si danno man forte stimolando la psiche già risentita del soggetto.L’aggressività marziana si scatena in tutta la sua ferocia venendo amplificata dagli aspetti natali, per non parlare della potenza di Saturno che rimuove qualsiasi sentimento di umanità presente favorendo così il cinismo del killer, anche Plutone in I casa aveva dato una mano a questa introspezione finita in tragedia.

Copyright © 2018 Il Giardino delle Esperidi - Blog , Blogger