Il Potere del Trio... Politico!

 

 

image Avevo precedentemente annunciato la disfatta del nostro attuale Presidente causata da un Nettuno avverso nella II casa (gli affari economici), dopo una finanziaria che ha causato un antipropaganda attaccando con tasse pesanti in particolare i settori delle imprese arriva il suo ritiro, la Venere in VII e la Vesta in XI sembra letteralmente abbandonare i presupposti dell’emiliano ormai costretto ad un’uscita proverbiale. Analizzando il suo tema natale notiamo chiaramente una certa serenità d’animo, quasi un qualcosa di scontato nell’abbandono del Governo, certo il Nettuno continua la sua opera ma a disilludere e portare Romano alla ritirata è lo stellium in II casa che va naturalmente ad interagire col pianeta blu già presente. Urano nel lontano 17 Maggio (giorno in cui Romano Prodi prende le redini del Governo) formava dei particolari aspetti con Nettuno e Marte entrambi in trigono con Plutone il che chiarisce il programma utopico dell’Unione fomentato dal Premier e la prematura effervescenza che gli alleati mostrarono ai primordi del Governo, attualmente questa configurazione muta drasticamente, il Mercurio positivo a Giove diventa retrogrado e negativo ad Urano con il quale ha stimolato la lite, la polemica, la rottura… non a caso Juno Retrograda del suo tema Natale si unisce ad Urano distruggendo le ultime speranze di associazione e cooperazione. A mio avviso Romano sapeva fin dall’inizio che il giorno della fuga sarebbe arrivato prematuramente e le varie configurazioni come il Marte congiunto al Marte Retrogrado natale o il Sole in trigono a Giove preannunciano proprio questa presa di coscienza e questa sua volontà di coprirsi le spalle lavandosi proverbialmente le mani. Stupenda è la Juno Retrograda di transito nella sua IX casa (le relazioni internazionali) che paradossalmente è identica alla Juno Retrograda del 17 Maggio, questa configurazione nella casa delle relazioni non può che annunciare una rottura che ha le sue radici proprio agli albori del tutto, infatti motivo portante delle dimissioni è il conflitto sulle decisioni militari in campo straniero nonché la famiglia DICO (Luna in aspetto dissonante con Saturno in IV). Uscito di scena Prodi non ci resta che tentare una previsione sui restanti e sui probabili sostituti, la ruota gira in questo caso suimage Massimo D’Alema. Il suo tema natale promette veramente faville poiché la casa lavorativa (X) è completamente bombardata da Astri potenzialmente favorevoli che possono chiaramente giocare un ruolo decisivo sulla sua candidatura. Venere in IX, ad esempio, forma un felice trigono con Giove natale per non parlare della Juno Retrograda in trigono con Urano che fa supporre un giovamento dalla precedente rottura. Nella IX casa invece ritroviamo tutti i pianeti che, come abbiamo visto, bombardavano la sfera lavorativa i quali giustificano la posizione di Massimo nei riguardi della questione militare probabilmente contraria al suo normale procedere politico ma in questo senso vincente (Urano in aspetto con Sole, Mercurio e Venere) molto particolare è anche la appena citata Juno Retrograda che cade in IV casa entrando in aspetto con Nettuno Retrogrado (meno influente di quello prodiano) che potrebbe rappresentare il punto di concordia nella questione dei DICO. Probabile mutamento anche nel problema delle pensioni visti i due Saturno (la vecchiaia) Retrogradi in congiunzione nella II casa (l’economia). Similmente Fausto Bertinotti risponde bene ai transiti di Urano (come per d’Alema abbiamo un segno di fuoco alquanto attivo, Ariete), un’opposizione con la Luna potrebbe annunciare un conflitto (probabilmente breve) con alcuni componenti femminili dell’Unione mentre la congiunzione di Venere col Sole promette una partecipazione pacificante e conciliante, drastica è la questione delle coppie Vesta forma un quadrato con image Urano e lo stesso con Nettuno dunque il voltafaccia può essere in agguato. Per quanto riguarda l’Opposizione (politica) ritroviamo un riavvicinamento vincente fra G. Fini e S.Berlusconi, dove le loro Juno amoreggiano in trigono mentre i sestili Marte-Marte e Sole-Mercurio di Pier Ferdinando Casini e S.Berlusconi anche se fra varie incomprensione prospetta un ennesima vincente cooperazione, quel trigono Venere-Urano però può avvertire un politica nuova da parte di Casini. Credo, quindi che M.D’Alema rappresenti l’attuale collante dell’Unione e con quelle posizioni astrali avrà tutta la collaborazione per controbattere una Casa delle Libertà alquanto in fase Rinascimento, la casa delle relazioni di Fini tra l'altro promette delle alleanze quasi scontate con elementi estranei. Inoltre il tema natale del Governo II di Prodi vede un Saturno opposto a Nettuno quindi ancora una volta i Senatori a vita giocheranno un ruolo particolare quanto negativo, un ritorno della vecchia formazione prevede una ennessima disfatta in particolare quando il Marte di Transito entrerà in conflitto chiaro con Urano nella IX casa, lì la rottura sarà decisiva e disastrosa.

Copyright © 2018 Il Giardino delle Esperidi - Blog , Blogger