Cos’è una Cuspide?

  Sono una Cuspide!”  è un’affermazione che sentiamo di frequente tra gli addetti come tra i non addetti ai lavori astrologici sebbene tale espressione venga utilizzata con diversa e a volte paradossale accezione, rilegando ancora una volta l’Astrologia a quel carro di infamia che la scienza traina da qualche secolo. Per evitare confusione e diffondere quindi falsi concetti andiamo ad approfondire e spiegare il concetto di cuspide in ambito astrologico.

Come abbiamo detto più volte lo Zodiaco – ovvero l’insieme dei Dodici Segni usati dall’Astrologia che coprono la superficie dell’Eclittica attraversata dal Sole annualmente – è formato da 360°, poco meno di un grado per ogni giorno dell’anno, perciò ogni Pianeta su una Carta Astrale si troverà sempre La Cuspidesu un grado specifico di un Segno – a sua volta suddiviso in 30° che per dodici dà 360 - senza alcuna eccezione.

Seguendo tale struttura di pensiero, gli astrologi antichi partorirono l’idea della cuspide – dal latino cuspis che significa “punta di lancia” – ovvero il punto preciso in cui iniziava un segno zodiacale o ancora il grado 0. Pertanto un pianeta transitante all’inizio della Vergine si diceva fosse sulla sua cuspide o sul suo grado 0. Da ciò deduciamo che l’espressione erronea “essere una cuspide” non significa assolutamente appartenere a due segni oppure addirittura essere di un segno a parte ma semplicemente nascere col Sole sul grado zero di un segno, cosa che accade sovente nei giorni di passaggio da un segno all’altro ogni seconda decade del mese, più o meno. L’idea diffusa che nascere sulla cuspide rendesse il nativo ibrido fra due segni, fu diffusa da molti astrologi moderni che ritennero ancora attivo il potere del segno appena trascorso sui primi gradi di quello successivo, tuttavia tale concezione era nettamente sconosciuta agli astrologici antichi e medievali.

Il concetto di cuspide venne anche utilizzato per definire l’inizio o meglio il punto d’origine di ogni Casa astrologica che non per forza cade nel 0° di un segno. Da ciò posiamo concludere che il termine cuspide in Astrologia indichi l’inizio di qualcosa, l’archè di una serie strutturata di simboli che trova sempre riscontro in un grado preciso dello Zodiaco. Affermare di “essere una cuspide” o di nascere “fra due segni” è per l’Astrologia un grave errore concettuale da sostituire perciò con “sono nato sulla cuspide di tale segno”.

Le Cuspidi delle Dodici Case

Copyright © 2018 Il Giardino delle Esperidi - Blog , Blogger