Saturno in Scorpione: La Forza delle Acque Sotterranee

Il 5 Ottobre 2012 alle 22:35, il Grande Malefico dello Zodiaco si immergerà nelle acque profonde e stagnanti dello Scorpione per ben 3 anni, fino al 18 Settembre 2015, aprendo così le porte ai segreti più reconditi della natura umana.

l

Saturno è il secondo pianeta del sistema solare esterno e l’ultimo visibile ad occhio nudo, per la sua lontananza dal Sole e il suo colore plumbeo venne considerato come un omen di calamità e sfortuna, dagli Antichi. Ancora, per il suo moto lento e la sopraccitata freddezza venne associato ai cicli lunghi e alla vecchiaia nonché alla maturazione dei semi nelle profondità oscure del grembo materno.

Negli anni precedenti l’abbiamo visto troneggiare nella sua esaltazione in Bilancia, un punto molto propizio dello Zodiaco, dove il Pianeta Nero aveva momentaneamente abbandonato “la falce” di guerra. Nel segno aereo dominato dalla benefica Venere, Saturno ha portato equilibrio e fissazione degli intenti appellandosi alla giustizia a volte in formato casereccio. Alcuni effetti a livello mondiale di questa posizione furono la deposizione e morte di Gheddafi e la dipartita di Bin Laden, entrambi gli avvenimenti sintetizzano bene questo passaggio in quanto la Bilancia è notoriamente legata alla Giustizia e alla Politica mentre Saturno alla morte, specialmente del vecchio.

La pausa è finita, Saturno abbandonando la sua esaltazione si piomba a capo fitto in un segno ambiguo e a volte a doppio taglio: lo Scorpione. Forse questo segno quanto Saturno condivide, nell’Astrologia Classica, la nomea di “malefico” per via della sua associazione con la decomposizione e la morte, riproduzione simbolica dell’autunno dominato proprio da questo segno quando la Natura sembra spegnersi. Lo Scorpione è anche retto dal lontanissimo ed altrettanto oscuro Plutone, legato alle cose nascoste, alle menzogne, alla delinquenza e ai moti distruttivi dell’Inconscio. Inoltre non bisogna dimenticare che il signore base o secondario dello Scorpione è Marte, il cosiddetto Piccolo Malefico. Insomma Saturno viaggiando nell’ottavo segno incontrerà simboli congeniali alla sua natura che stimolerà e risveglierà da un lungo ma necessario letargo. Per chiarire meglio il concetto, basti pensare che lo Scorpione è connesso all’VIII Casa che fin da tempi immemori rappresenta la Morte e l’Eredità. Sembra dunque che la parola chiave di questo ingresso sia appunto la Morte .

Ma la Morte è Trasformazione, è Rigenerazione. Cosa può indicare a livello elettivo e mondiale una parola chiave così inquietante? Di certo che i campi maggiormente interessati dal transito saranno quelli che invocheranno i simboli della metamorfosi e della dipartita, quindi la salute e le terapie, la rigidità e la decomposizione (specialmente nello smaltimento di rifiuti), i vecchi sistemi e le idee ormai datate (che intavoleranno un forte conflitto con le idee progressiste, fomentato dal domicilio base di Marte), i segreti e le dissimulazioni (fra scandali e scoop), per finire alle possibili carenze (come il petrolio plutoniano, i cereali saturniani e l’energia calorifica marziale).

Il legame che Saturno innescherà con Plutone sarà di una portata decisamente epocale, in gergo astrologico, i due pianeti sono detti in ricezione mutua ovvero Saturno si troverà nel domicilio di Plutone (lo Scorpione) mentre Plutone si trova già da tempo nel domicilio di Saturno (il Capricorno). Pertanto i simboli scorpionici sono amplificati e messi in primo piano lungo il percorso del Pianeta Nero. Ciò significa che grande enfasi verrà rivolta a tutto ciò che sembra essere celato o nascosto, fin dai primi mesi del transito assisteremo alla caduta di complotti o raggiri potenziali a discapito del popolo cieco. La crisi economica non subirà una sconfitta evidente, il periodo di sacrificio sarà ancora in atto. A differenza di alcuni astrologi che vedono in questo transito una rinascita a livello economico e commerciale, io sono dell’idea che le restrizioni che hanno caratterizzato il precedente transito continueranno ancora fino all’uscita di Saturno dallo Scorpione.

Sebbene fin adesso abbiamo parlato solamente dei lati negativi del transito, che apparentemente sembrano predominare, svoltiamo verso quelli positivi evitando così dell’allarmismo inutile. In Astrologia, è bene ricordare, nulla suona solamente come male o bene!

Innanzitutto ci sarà un grande interesse verso la psicoterapia tipicamente plutoniana, studi seri e costanti indagheranno sulla psiche umana e sui modi di interazione (specialmente sessuali) degli esseri umani. Nuovi approcci terapeutici si faranno strada a metà tra l’olistico e l’allopatico, non dimentichiamo che Saturno rimarrà in trigono a Nettuno per gran parte di questo transito. L’Equilibrio di Poteri mondiali troverà una nuova sistemazione completando il progetto dei Pianeti lenti (Urano in Ariete, Nettuno in Pesci, Plutone in Capricorno), la morte di molti personaggi importanti della storia mondiale segnerà un cambiamento epocale sia a livello materiale che spirituale. Proprio la sfera della trascendenza vedrà molti proseliti, chi ha già iniziato un cammino di trasformazione interiore troverà l’appoggio di Nettuno in Pesci in trigono a Saturno che ci assisterà con metodo, disciplina e costanza. Attenzione tuttavia alla “mania dell’eremita”, Saturno predispone alla solitudine che mista alla spiritualità potrebbe generare un complesso del Mahatma, rinchiuso nelle sue fantasie mistiche e poco incline alla realtà. Il rapporto Nettuno-Saturno dovrà essere sviluppato nell’interno-esterno così da metterlo alla prova, da sondarlo o meglio per validare le proprie vittorie mentali. Infondo nel nostro santuario siamo tutti Dèi, è tra il popolo che tale possibile santità può venire meno.

In conclusione il transito di Saturno in Scorpione, con le relazioni aspettate appena spiegate, può rappresentare un grande traguardo per chi ha chiarito i punti su cui lavorare sia a livello interno che esterno. In senso negativo può invece favorire stati di forte depressione, malinconia e pessimismo con pensieri ossessivi sulla morte e la solitudine.

L’intima natura delle cose ama nascondersi. [Eraclito]

Sintesi di Saturno in Scorpione:

In Positivo

  • Morte e Rinascita;
  • Svelamento dei Segreti Interiori;
  • Stabilizzazione della Sfera Spirituale;
  • Rinascita della Psicoterapia;
  • Distruzione dei vecchi modelli;
  • Scoperte legate alla salute psico-sessuale.

In negativo

  • Esecuzione pubblica;
  • Svelamento di menzogne e intrighi;
  • Depressione e malinconia;
  • Idee ossessive sulla morte;
  • Carenze, privazioni e sacrifici;
  • Morte di personaggi storici;
  • Perdite economiche.

 

Copyright © 2018 Il Giardino delle Esperidi - Blog , Blogger