Guideline: Febbraio 2018

Un grande stellium – formato da Sole, Mercurio, Venere e Giunone – affollerà l’ultimo segno dello Zodiaco unendosi al già presente Nettuno e Chirone. L’asteroide Eros rimarrà indietro in Acquario.


7 febbraio alle 10:43, l’asteroide Eros entrerà nel segno dell’Acquario. L’undicesimo segno zodiacale renderà l’asteroide più libero e dinamico permettendoci di vivere la sessualità senza il peso del giudizio morale. La libertà promossa dalla spinta uraniana dell’Acquario, in alcuni casi, potrebbe trasformarsi in libertinaggio oppure essere fraintesa dal partner restio ad accettare il messaggio di liberazione dell’asteroide. Ad ogni modo, l’energia erotica promossa da Eros può essere indirizzata anche nel campo della tecnologia e dei nuovi mezzi di comunicazione tramite i quali non sarà difficile estendere le conoscenze. La visione aperta ed originale dell’Acquario darà un tocco di eccentricità e trasgressione alle seratine romantiche.

11 febbraio a 00:19, Venere entrerà nel segno dei Pesci. L’ultimo segno dello Zodiaco non ha molti punti in comune col pianeta dell’amore eccetto la femminilità dell’esaltazione lunare e la percezione emotiva nettuniana. Infatti, il transito amplificherà le emozioni e le sensazioni provenienti dall’esterno triplicando i colpi di fulmine e i sogni ad occhi aperti. Venere ci spingerà a sognare il partner ideale non senza qualche pericolo rappresentato dalla troppa idealizzazione. La vicinanza di Nettuno porterà Venere a preferire gli amori platonici annebbiando la capacità di giudizio che cercherà la prova dell’interesse in azioni, parole o gesti disconnessi. Se da un lato il transito potenzierà la nostra capacità d’amare, dall’altro potrebbe portarci a combattere per qualcosa che esiste solo nei nostri sogni.

18 febbraio alle 5:28, Mercurio entrerà nel segno dei Pesci, suo esilio secondario. Anche Mercurio non trova nei Pesci molti punti d’appoggio. Il pianeta della mente logica e della velocità del pensiero annaspa nei flutti caotici dei Pesci, saltellando da una fantasia all’altra senza alcun appiglio alla realtà. Il transito di Mercurio sarà ottimale per gli artisti che potranno materializzare le proprie “visioni” trovando nuova linfa alla propria ispirazione come anche per i romanzieri e gli scrittori. Decisamente meno propizio per le attività intellettuali e mentali, l’astrattismo nettuniano impedirà al pianeta di ordinare razionalmente il materiale in entrata. Un discorso similare vale per il commercio, i contratti e i viaggi eccetto se sono “di fantasia”.

18 febbraio alle 18:18, il Sole entrerà nel segno dei Pesci. Con l’entrata del luminare nell’ultimo segno zodiacale, l’inverno raggiunge il suo acme che si concluderà con la venuta del primo calore. Non è certamente una posizione ottimale per la nostra stella che non trova, al pari di Mercurio e Venere, un modo per esprimere il suo splendore innato. Privato dell’azione attiva e maschile, il Sole si lascerà persuadere dal sentimentalismo e dalla morbidezza emotiva dei Pesci con grandi slanci altruisti e straordinarie idee creative. Tuttavia, il transito manca del fuoco dell’azione che renderà le produzioni nettuniane caricate dal Sole soltanto delle potenzialità da sviluppare nei mesi successivi.

23 febbraio alle 21:10, l’asteroide Giunone entrerà nel segno dei Pesci. Il realismo, a volte cinico, di questo asteroide non è affine all’astrattismo dell’ultimo segno zodiacale. Le associazioni e le collaborazioni, dominate dal corpo celeste, risentiranno del rigurgito paranoico dei Pesci con effetti incerti ed equivocanti. Non è il caso di iniziare un lavoro di gruppo eccetto se pertiene alla spiritualità, alla religione o all’arte. Più benefico l’influsso sulla coppia. Giunone stempererà le tensioni col partner e rinfocolerà i gesti amorevoli e la voglia di condivisione. Le storie nate sotto tale influsso godranno di un legame molto intimo.

 
Copyright © 2018 Il Giardino delle Esperidi - Blog , Blogger